L'OBESITÀ

Combatti l'obesità per migliorare la qualità della tua vita e sentirti bene col tuo corpo!

Mario Dini

Obesità Diffusa

L’obesità diffusa, o mista, è la forma più comune di obesità e consiste in un incremento omogeneo del tessuto adiposo in tutto il corpo, sia intraperitoneale che sottocutaneo. L’obesità diffusa, chiamata anche obesità mista, è definita da un WHR (Waist Hips Ratio, rapporto circonferenza vita/circonferenza fianchi) maggiore di 0,78 e minore di 0,85.

Quando il paziente presenta una circonferenza addominale maggiore di 94 cm negli uomini e 80 cm nelle donne è frequentemente associata a disordini metabolici (Diabete, Dislipidemie) e malattie cardiovascolari (Ipertensione, Aterosclerosi e Cardiopatie).

L’approccio terapeutico ideale è un approccio sinergico e multidisciplinare che coinvolge il medico internista, il nutrizionista, il chirurgo bariatrico ed il chirurgo plastico. Il ruolo della chirurgia plastica è quello di rimodellare il profilo del corpo al termine della fase di dimagrimento, una volta che il paziente ha raggiunto in modo stabile il peso definitivo.

Alcune pazienti con obesità diffusa presentano una crescita estrema delle mammelle, ipertrofia mammaria e gigantomastia, che può causare alterazioni patologiche a carico della colonna vertebrale. In questi casi è indicato l’intervento di mastoplastica riduttiva, con lo scopo quello di ridurre il volume mammario.

Circa il 50% dei pazienti maschi con obesità diffusa presentano un’alterazione patologica nota come ginecomastia, caratterizzata da un eccessivo sviluppo delle mammelle.

Nelle forme più lievi si può eliminare il tessuto adiposo in eccesso mediante una semplice liposuzione. Frequentemente nei pazienti obesi la ginecomastia è associata anche alla presenza di una lassità cutanea severa delle mammelle che è necessario trattare chirurgicamente mediante una dermolipectomia.