L'OBESITÀ

Combatti l'obesità per migliorare la qualità della tua vita e sentirti bene col tuo corpo!

Mario Dini

Diagnosi dell'Obesità

L’approccio diagnostico dell’obesità è un approccio interdisciplinare ed integrato.

Si deve valutare il grado ed il tipo di obesità, riconoscere la forma essenziale dalle forme secondarie e individuare le complicanze ad essa associate.

In fase diagnostica è necessario valutare:

I. Stato Nutrizionale

  • Composizione corporea: Quota e distribuzione della massa grassa e della massa magra (BMI, antropo-plicometria, DEXA, BIA);
  • Bilancio Energetico: Osservazione/registrazione del comportamento alimentare, metabolismo basale e livello di attività fisica (calorimetria indiretta, diario alimentare e questionario per l’attività fisica);
  • Parametri biologici correlati all’aumento della massa grassa (quadro lipidemico e glicemico, in particolare) e all’eventuale diminuzione della massa magra (assetto protidemico).

II. Rischio Cardiovascolare e Respiratorio

  • Esami clinici, elettrocardiografici ed ecocardiografici, spirometria etc.;
  • Grado di sonnolenza diurna collegata alla sindrome da apnea ostruttiva nel sonno.

III. Profilo Endocrinologico

  • Parametri Ematochimici;
  • Diagnostica per Immagini.

IV. Stato Psicologico, in particolare per la valutazione di:

  • Disturbi dell’alimentazione;
  • Disturbi dell’immagine del corpo;
  • Indici plurimi di psicopatologia;
  • Qualità di vita.

V. Funzionalità Motoria e problematiche Osteo-Articolari

  • Resistenza durante lo sforzo fisico;
  • Percezione dello sforzo;
  • Forza;
  • Flessibilità e mobilità Articolare.
Tratto da: Obesity and Eating Disorders. Indications for the different levels of care. An Italian Expert Consensus Document. L.M. Donini, M. Cuzzolaro, G. Spera et al. (Eating Weight Disord. 15: 1-31, 2010). ©2010, Editrice Kurtis.